Photojournalist

VIDOMEGON

157
45

Nel Benin "Vidomégon" significa in lingua fon "enfants placés", "bambini in affido". Una antica tradizione faceva si che i figli delle famiglie povere della campagna andassero a studiare presso quelle ricche o presso parenti in città, ma negli ultimi decenni questa abitudine si è spesso trasformata in una sorta di traffico minorile per manodopera a bassissimo costo. Nel Gran Mercato di Dantopka in Cotonou vivono circa 400 bambine e bambini. Suor Maria Antonietta Marchese e le suore salesiane hanno da una ventina di anni creato un foyer nel mercato e sono un punto di riferimento per combattere lo sfruttamento del lavoro minorile in tutto il Paese; in questi anni Suor Maria Antonietta ha creato una importante rete con scuole e accoglienza, nel tentativo di monitorare e recuperare alla scuola, assieme a strutture statali specifiche quali la Polizia dei Minori, psicologi e docenti, quanti più bambini possibile.


Read more!

BENIN Oil

132
48

Un grave problema di inquinamento in molta parte dell'Africa subsahariana è causato dalla benzina che viene introdotta illegalmente. Nel caso del Benin si tratta di benzina proveniente direttamente dai pozzi in Nigeria e non sufficientemente raffinata. Il trasporto è estremamente pericoloso perché avviene dapprima su camion, auto, barconi e successivamente, per una distribuzione capillare, con motociclette o carretti. La benzina si puo' trovare a ogni angolo di strada a prezzi circa il 40% più bassi di quelli ufficiali. Recentemente il Governo beninese sta studiando il modo di ridurre la vendita illegale ma ci sono indubbiamente molti problemi legati al fatto che una buona parte della popolazione vive grazie a questo mercato parallelo.In queste immagini i depositi al confine tra Benin e Nigeria, il trasporto e la rete di distribuzione.


Read more!

In Auvergne, nel cuore della Francia c'è un allevamento di bisonti. I proprietari Mathieu e Christelle Peron hanno deciso anni or sono di iniziare un allevamento , "bisons d'Auvergne", di ora oltre 300 capi di bisonti americani. Liberi di pascolare su grandi territori. 


Read more!

A Erdenet si trova la quarta miniera di rame del mondo. La città fu fondata nel 1974 e fino al 1990 oltre la metà degli abitanti erano russi che vi lavoravano come ingegneri o minatori.

 


Read more!

 

Gli Highland Games  che si svolgono ogni anno in primavera e estate  sono una sorta di Olimpiade locale per celebrare la cultura scozzese e celtica con gare particolari, come la tipica danza , la corsa con il palo, la competizione di cornamuse e altro. Vi partecipa in modo particolare la diaspora scozzese . Qui all'Isola di Bute.

 


Read more!

TUNISIA

134
45

L'inizio delle cosiddette Primavere Arabe, le rivolte successive, le prime elezioni libere in Magreb, l'illusione di qualcosa di nuovo e di diverso, prima del caos in tutta l'area, le difficoltà dovute agli instabili confinanti...


Read more!

Il villaggio di Buenavista nella foresta nel distretto di Cali era un vero e proprio laboratorio a cielo aperto per lo studio della malaria con i principali plasmodi malarici presenti in situ e accuratamente studiato e monitorato dai medici dell''Università di Cali e dell'OMS . Chissà dov'è ora Livingstone, il ragazzino che ci aspettava tutte le mattine e passava la giornata con noi , chissà se si ricorda di quando si tuffava nel fiume dal ponte della ferrovia per mostrare quant'era bravo.


Read more!

In Arizona abbiamo intervistato personaggi istituzionali e famiglie di immigrati clandestini, visitando luoghi simbolici come il muro che divide messico e Stati Uniti o come il Pima County Medical examiner, marciando nel deserto a sud di Aricava e cercando sia chi si prepara alla traversata sia chi è stato costretto a rientrare


Read more!

Il 14 maggio 2017 Emmanuel Macron è stato eletto Presidente della Repubblica Francese , abbiamo seguito parte della campagna elettorale e il giorno della vittoria in piazza nel cortile del Louvre 


Read more!

in una piccola arena di uno sperduto villaggio del distretto colombiano dell'Armenia seguiamo un combattimento di galli, attorno al quale ruota un mondo strettamente legato a giri di scommesse  


Read more!
I migranti stanno lasciando i loro Paesi principalmente a causa della guerra
 e trascorrono mesi viaggiando attraverso diversi altri Paesi, 
passando molti confini.
Il nostro viaggio inizia in Macedonia, subito dopo il confine greco, 
nella terra di mezzo tra il confine e la stazione ferroviaria di 
Gevgeljia dove si accalcano i migranti, controllati dalla polizia macedone. 
Periodicamente alcuni gruppi vengono fatti salire sui treni sui quali si 
imbarcheranno per andare in Serbia. Un flusso costante di adulti, famiglie, 
bambini, neonati. Le autorità parlano di 500.000 passaggi da gennaio a 
giugno 2015 e di un'attesa per il prossimo anno di due milioni di migranti...
Un numero incredibile di migranti che si accalca lungo i binari del treno; 
i volontari della Croce Rossa e varie altre organizzazioni forniscono cibo, 
acqua e consulenza medica ma allo stesso tempo altre persone cercano di 
vendere sigarette o altre bevande a un prezzo molto alto
Alla fine il treno parte e i migranti a fatica riescono andare fino al
confine con la Macedonia settentrionale e passare in Serbia: un altro 
Paese è passato. 
Attraverseranno la Serbia e si troveranno bloccati dal nuovo muro con il 
confine Ungherese, il sogno di raggiungere la Germania o altri paesi europei
 sarà ancora rimandato...

Read more!